barbaforte

… e non stiamo parlando del rosso dei Barbapapà! Siamo in ambito salse piccanti, cren e wasabi, due cose diverse che a volte vengono confuse. Fanno parte della stessa Famiglia, le Brassicaceae o Cruciferae, di entrambe si utilizza la radice dal sapore pungente che, strano a dirsi, si sente più nel retro del naso e in fondo alla lingua invece che in bocca. Però il cren (biancastro) si ricava dalla Armoracia rusticana e il wasabi (verde chiaro brillante) dalla Wasabia wasabi. Se le cercate su internet trovate tantissime informazioni, quindi non sto qui a tediarvi, aggiungo solo un paio di cose che mi sembra manchino.

Armoracia rusticana
Parti utilizzate: foglie e radici.
Uso in cucina: le giovani foglie fresche hanno un aroma gradevole e delicato e sono eccellenti in insalate, panini, soprattutto con lo sgombro affumicato. La radice fresca si grattugia sola o con aggiunta di mela per preparare un ottimo condimento per il pesce oppure si mescola ad aceto e panna per accompagnare roast beef, pollo freddo o uova sode. La salsa di cren può essere leggermente scaldata, ma la cottura distrugge gli oli volatili che danno il sapore pungente tanto caratteristico.
Coltivazione: […] Il cren è difficile da estirpare quando è ben stabilizzato perché i pezzetti di radice lasciati nel terreno si sviluppano dando origine a nuove piante. Si dice che protegga le patate dalla dorifora.
Raccolta: le foglie si raccolgono in primavera e si usano fresche. Le radici si estraggono in autunno e si usano fresche in cucina oppure a scopo medicinale per cataplasmi e sciroppi, o ancora macerate in aceto e miele. Le radici si conservano bene in sabbia umida.

Deni Bown, The Royal Horticultural Society (a cura di), L’enciclopedia delle erbe, Cairo Editore (per Gardenia), Milano, 2011
(traduzione di: Encyclopedia of Herbs, Dorling Kindersley Limited, London, 1995)
Un bel libro, soprattutto il secondo volume, con descrizioni precise e approfondite il giusto; nel primo volume ci sono le fotografie.

Così se me lo chiedono ancora, a cena, sarò prontissima a rispondere.

0 Responses to “barbaforte”


Comments are currently closed.