bando per giovani agricoltori

Ho ricevuto un comunicato stampa riguardo all’assegnazione di terreni al momento non coltivati nella zona delle Langhe Monregalesi (Cuneo).
Riporto qui il testo dell’email:

Bando TERRE ORIGINALI, idee imprenditoriali per terreni incolti cercasi

Scade il 15 febbraio 2015 la possibilità di partecipare al bando del progetto TERRE ORIGINALI per idee imprenditoriali legate al recupero e alla messa in coltura dei terreni delle Langhe Monregalesi. In palio concessione dei terreni per 3 anni senza canone e un’assistenza a 360°.
È un’iniziativa sperimentale pensata per rispondere ai problemi emergenti dei terreni incolti, della disoccupazione giovanile e del ricambio generazionale nella gestione agricola.
Il progetto – attivato dal Mercato Contadini delle Langhe, Cantina Clavesana, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Comizio Agrario di Mondovì e Make a Cube3 e immaginato come modello riproducibile successivamente su altri territori – sarà finalizzato a raccogliere idee imprenditoriali legate al recupero e alla messa in coltura dei terreni delle Langhe Monregalesi tra Ceva, Mondovì, Dogliani, Clavesana, Carrù e Cherasco (tutti comuni in provincia di Cuneo, Piemonte) e alla trasformazione delle materie prime locali in prodotti lavorati. Tra i dieci finalisti che verranno selezionati ne verrà scelto uno al quale saranno offerti una concessione dei terreni per tre anni senza canone e un’assistenza a 360° rispetto alla costruzione del progetto imprenditoriale futuro.

I partner dell’iniziativa sono:
– Mercato Contadini delle Langhe*: un’associazione di micro produttori agricoli nata nel 2009 che porta avanti valori antichi di solidarietà e reciprocità, operando in modo innovativo.
Clavesana Siamo Dolcetto: non solo una Cantina (la più grande delle Langhe Monregalesi), bensì una vera istituzione, punto di riferimento della comunità locale che oggi raccoglie oltre 350 conferitori, tutte micro aziende ognuna con una propria storia.
Università di Scienze Gastronomiche: un’università giovane e nuova, fondata e ispirata dai valori di Slow Food, una realtà che coniuga nel quotidiano saperi tradizionali e saperi accademici.
Comizio Agrario di Mondovì: fondato nel 1867 è rimasto l’ultimo in Italia, il luogo ideale dove innestare un progetto di rinascita e riscatto rurale.
Make a Cube3: avvia e accompagna start up, piccole imprese profit e no profit e grandi aziende nello sviluppo di iniziative in grado di generare un impatto positivo sull’ambiente e sulla società.

* ho provato ad andare sul loro sito (www.mercatodeicontadinidellelanghe.it), ma al momento non mi è stato possibile.

Per informazioni e dettagli potete andare su questa pagina.

Nota: il limite di età di 40 anni è un criterio preferenziale, non vincolante, quindi se si ha un progetto valido e il desiderio di partecipare sul serio, è possibile farlo.
A me sembra una bella iniziativa, esportabile in tutta Italia. Soprattutto mi piace la proposta di fare qualcosa insieme alle realtà locali che già conoscono il territorio (e un territorio di pregio!) e, in qualche misura, chiamano a sé nuove energie giovani.

0 Responses to “bando per giovani agricoltori”


Comments are currently closed.