Yearly Archive for 2020

in divenire

Stamani stavo scrivendo una mail e l’ho terminata dicendo:

“Auguro a tutti voi/noi di recuperare presto il buonumore e la vita di ogni giorno – che mai ci è sembrata così preziosa!”

A quel punto mi è venuto spontaneo interrogarmi su come, grazie al vivaio, grazie alle piante, posso dare a chi mi conosce una piccola visione di quello che saranno o potranno essere i mesi a venire. Poiché ora è bene stare fermi e sentirci parte di una strategia comune, ma è altrettanto importante proiettarci nella vivacità che arriverà.

Prima di tutto le fiere: Verdemura è stata spostata al fine settimana del 16 e 17 maggio, la Tre giorni per il giardino al Castello di Masino sarà il weekend del 30 e 31 maggio e Orticola non ha ancora comunicato una data, ma sarà entro la metà di giugno.

Credo che se c’è una lezione da imparare da questa situazione è di considerarci parte di un mondo grande, in divenire, che è in grado di rimetterci al nostro posto e sparigliare le carte come, quando e quanto vuole, quindi abituiamoci a scrivere i nostri impegni a lapis sul calendario.

Nel 2018 e 2019 ho organizzato due incontri di semina ad aprile. Quest’anno è molto difficile stabilire delle date e non tutto può essere seminato nella stagione calda, ma cercherò di portare avanti la consuetudine degli incontri operosi e magari aggiungere nuove attività.

Indicativamente si andrà ai mesi di maggio e giugno. Verrà data notizia in maniera tempestiva appena la situazione lo permetterà.

Lo so che è presto, ma è bello tenere agganciato il nostro buonumore alla bella stagione e all’operosità delle nostre mani.

chiuso/aperto

Purtroppo l’incontro di sabato 7 marzo di Stefano Pucci “Alpi Apuane, uniche e irripetibili” non avrà luogo ed è posticipato a data da destinarsi.

Il vivaio sarà aperto il fine settimana: pochi fiori, ma tanti germogli e tanta voglia che questo momento passi.

incontri A.Di.P.A.

Ci sono alcuni spostamenti di data nelle conferenze di cui vi ho dato notizia a gennaio:

  • sabato 7 marzo – Stefano Pucci – Alpi Apuane, uniche e irripetibili
  • sabato 21 marzo – Maurizio Lenzi – Conoscenza e coltivazione degli agrumi
  • sabato 18 aprile – Angelo Lippi – Le specie alimentari nella flora spontanea della Lucchesia
  • sabato 16 maggio – Claudio Baldazzi – Coltivazione delle rose

Sempre alla casermetta del baluardo San Regolo (sopra l’Orto Botanico) alle 15:30.

conferenze A.Di.P.A.

La A.Di.P.A. (Associazione per la Diffusione delle Piante fra gli Amatori) organizza alcuni incontri gratuiti per promuovere la conoscenza delle piante e del territorio. Oggi pomeriggio alle ore 15:30 alla casermetta del baluardo San Regolo (sopra l’Orto Botanico), Massimo Afferni parlerà di Sedum e Petrosedum che crescono spontaneamente in Italia.
Vi agevolo i prossimi incontri, stessa ora, stesso posto:

  • sabato 15 febbraio – Elisa Benvenuti e Marco Licheri – Salvie, più di vent’anni fra esperienze e ricerca, una scoperta dopo l’altra
  • sabato 7 marzo – Maurizio Lenzi – Conoscenza e coltivazione degli agrumi
  • sabato 28 marzo – Stefano Pucci – Alpi Apuane, uniche e irripetibili
  • sabato 23 maggio – Claudio Baldazzi – Coltivazione delle rose

Di solito sono incontri interessanti e molto seguiti, scaldiamo i motori in vista della primavera!

il rosmarino è una Salvia

Ebbene sì, i rumor sono confermati: l’arbusto che tutti conosciamo con il nome di rosmarino è, da indagini sul DNA, una Salvia. Lo riporta un articolo della rivista The Garden – la pubblicazione della RHS per gli abbonati, che un tempo permetteva di leggere alcuni articoli in pdf e ora non offre più questo servizio gratuito, ma ho visto che ci sono dei podcast (non li ho ancora ascoltati). Ne traduco qui uno stralcio:

John David, capo della sezione di tassonomia botanica della RHS, ha riconosciuto che, data la popolarità della pianta in questione, la modifica del nome non sarà accolta senza resistenze.

“È comprensibile che chiunque sia coinvolto nel giardinaggio trovi ostici i cambiamenti di nome, soprattutto se si tratta di piante note e ampiamente coltivate come il rosmarino. Tuttavia, non possiamo ignorare ciò che ci dice la scienza e la chiarezza riguardo al DNA di una pianta ci aiuta a capire meglio le sue esigenze colturali. I giardinieri amatoriali non devono allarmarsi: il nome comune “rosmarino” rimarrà.”

(Grazie John, we do appreciate)

Un altro genere che confluirà in Salvia è la Perovskia atriplicifolia che si chiamerà Salvia yangii – il rosmarino è Salvia rosmarinus. Fa strano, ma è proprio così.

meteo Lucca 2019

Prima di tutto buon anno :)
Secondo poi, vorrei agevolarvi il mio meticoloso conto dei giorni di pioggia dello scorso anno, riferito esclusivamente alla città di Lucca e preso cercando di essere precisa, ma in modo amatoriale.

– gennaio = 5 giorni di pioggia
– febbraio = 3
– marzo = 1
– aprile = 9
– maggio = 7
– giugno = 0
– luglio = 3
– agosto = 0
– settembre = 3
– ottobre = 6
– novembre = 20
– dicembre = 9
_________________________________ tot. 66 giorni di pioggia

È piuttosto inutile, oltre a essere grossolano, ma mi andava di farlo e vorrei ripeterlo anche per il 2020.
(Se può avere un valore, è la quotidianità di prendere nota, il piacere di tenere una piccola agendina e dare concretezza a quello che si dice di solito senza saperlo bene, per un’impressione sommaria e soggettiva. Con questo conto potrò portare dei fatti e non solo delle sensazioni.)

Comunque oggi c’è il sole e fa freddo.

Se altri l’hanno fatto sarei ben contenta che lo condividessero. Lo trovo interessante.